Mary Grace Canfield (Italiano)


Mary Grace Canfield
Mary Grace Canfield.jpg

Nome

Mary Grace Canfield

Ruolo

Harriet Kravitz
Dr. Morrison (Tabitha)

Data di nascita

3 settembre 1924

Luogo di nascita

Rochester, New York, Stati Uniti

Data di morte

15 febbraio 2014 (età 89)

Luogo della morte

Santa Barbara, California, Stati Uniti [1]

Mary Grace Canfield ha interpretato Harriet Kravitz (la sorella di Abner Kravitz “) in quattro episodi della seconda stagione di Vita da strega (1966). nellepisodio di Tabitha, Paul va a New York (1978).

Biografia

Mary Grace Canfield era unattrice teatrale, cinematografica e televisiva americana. Era conosciuta soprattutto per il suo ruolo ricorrente nella serie comica di successo della CBS “Green Acres” nei panni di Ralph Monroe, il falegname che ha salutato i suoi compagni Hootervilliani con la sua firma “Howdy Doody!” È apparsa in più di quaranta episo dello spettacolo durante le sei stagioni dal 1965 al 1971. Ha ripreso il ruolo nel film per la televisione del 1990 “Return to Green Acres”.

Nel 1966, Canfield ha interpretato la sorella di Abner Kravitz, Harriet, in quattro episodi di Vita da strega. Lattrice Alice Pearce, che ha interpretato la moglie di Abner, Gladys Kravitz, era morta di cancro alle ovaie e La signora Kravitz (Sandra Gould) doveva ancora essere assunta.

Durante i primi anni 70, Canfield e lattrice Lucille Wall hanno condiviso il ruolo di Lucille March in “General Hospital”. Canfield è apparso in film come “Pollyanna” (come Angelica), “Il massacro del giorno di San Valentino” e “Qualcosa di malvagio da questa parte”.

Canfield è morto di cancro ai polmoni il 15 febbraio, 2014, a Santa Barbara, California. Aveva 89 anni. [2]

Episodi

  • A Bum Raps
  • Follow That Witch (Parte 1)
  • Segui quella strega (parte 2)
  • Il migliore amico delluomo
  • Paul va a New York (Tabitha)

Riferimenti

  1. ↑ Mary Grace Canfield su Internet Movie Database. Estratto il 23 novembre 2019.
  2. ↑ Mary Grace Canfield su Wikipedia. Estratto il 23 novembre 2019.
Questa pagina utilizza contenuti con licenza Creative Commons di Wikipedia (visualizza autori).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *