Tennyo / Origin (Italiano)


Main Origine Citazioni e curiosità Galleria

Origine

Una rappresentazione di un Tennin. Artista sconosciuto.

Tennin (天人), che può includere tenshi (天使), ten no tsukai (天 の 使 い, lett. messaggero celeste) e il tennyo specificamente femminile (天 女) sono esseri spirituali trovati nel buddismo giapponese che sono simili agli angeli occidentali, alle ninfe o alle fate. Sono stati importati dal buddismo cinese, che è stato influenzato dai concetti di esseri celesti trovati nel buddismo indiano e nel taoismo cinese.

I tennin sono menzionati nei sutra buddisti e queste descrizioni costituiscono la base per le raffigurazioni degli esseri nellarte, nella scultura e nel teatro giapponesi. Di solito sono raffigurate come donne innaturalmente belle vestite con kimono decorati e colorati (tradizionalmente in cinque colori), gioielli squisiti e sciarpe fluenti che si avvolgono liberamente intorno ai loro corpi. Di solito portano fiori di loto come simbolo di illuminazione o suonano strumenti musicali come il biwa, o flauto. Si crede che i Tennin vivano nel paradiso buddista come compagni dei Buddha e dei Bodhisattva. Alcune leggende rendono anche certe creature solitarie di tennin che vivono sulle cime delle montagne. A volte i pellegrini scalano queste montagne per incontrare gli spiriti santi. I tennin possono volare, un fatto generalmente indicato nellarte dai loro kimono colorati o piumati, chiamati hagoromo (“vestito di piume”). In alcune leggende, i tennin non sono in grado di volare senza questi kimono (e quindi non possono tornare in paradiso). Più raramente, sono mostrati con ali piumate.

In unopera teatrale Noh Hagoromo, che ha una serie di somiglianze con le leggende delle fanciulle del cigno occidentale, i tennyo vengono sulla terra e si tolgono il loro hagoromo. Un pescatore li spia e nasconde i loro vestiti per costringere uno a sposarlo. Dopo alcuni anni racconta alla moglie quello che ha fatto, lei trova i suoi vestiti e torna in paradiso. La leggenda dice che sia avvenuto sulla spiaggia di Miyo, ora una parte della città di Shizuoka.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *